Mobility Hackathon On OpenData: mhoo14

Buone notizie per gli appassionati di mobilità sostenibile, opendata, appassionati di informatica e sviluppatori di app , ma anche semplici cittadini vogliosi di impegnarsi per migliorare il sistema di trasporto locale.

Vi presento Mhoo14.

L’espressione tipicamente barese vi farà subito balzare alla mente le tipiche chiacchierate di quando a Bari si mangia un bel “allievo crudo” o un bel polpo appena “arrizzato”.

Mhoo14 è il nome che abbiamo dato all’incontro di sabato 8 novembre: un hackathon, un modo per unire la produzione di software, lo stimolo a liberalizzare nuovi dati, far emergere potenziali nuovi utilizzi dei dati liberi, il punto di vista di utenti e dei fruitori del trasporto pubblico urbano e il cosiddetto TPL (Trasporto Pubblico Locale), per lo sviluppo di applicazioni connesse alla mobilità.

L'hackathon prevede una sessione plenaria iniziale, tre sessioni parallele e una plenaria di chiusura e in fase di iscrizione sarà necessario specificare a quale sessione si intende partecipare.

Durante la sessione plenaria di inizio mattina sarà condiviso il programma della giornata e saranno realizzato alcuni interventi focalizzati a: descrivere cosa è un opendata, quali sono i dati liberi nel Comune di Bari, quali sono e come sono organizzati e prodotti i dati della mobilità che sono stati liberalizzati. Sarà realizzata una breve presentazione di OpenStreet Map e del social street mapping. Sarà inoltre presentata una brevissima rassegna delle principali App che sono disponibili a livello internazionale e quelle sviluppate in modo specifico sui dati di Bari.

Dopo questa chiacchierata intorno alle 11.00 partiranno le tre sessioni in parallelo:

  • APPlichiamoci: sessione tecnologica dedicata allo sviluppo di applicazioni con l’utilizzo degli opendata della mobilità di Bari
  • MYobility: sessione social per un confronto attivo su mobilità e dati liberi
  • OSMosi: sessione tecnica dedicata a caricare all’interno di Open Street Map gli opendata della mobilità di Bari

A chiusura della giornata saranno presentati in modo plenario i risultati delle sessioni parallele. Alla sessione conclusiva della giornata sarà presente un rappresentante del Comune di Bari che raccoglierà i risultati dell’hackathon.

Di seguito la descrizione delle sessioni parallele in programma:

APPlichiamoci

Il Comune di Bari ha liberalizzato i dati dell’AMTAB rendendo disponibile in modalità opendata. Questi opendata si riferiscono ai dati localizzazione e codifica delle fermate, linee servite per ogni fermata e relativi orari di arrivo degli autobus alla fermata distinti per linea sia come tempo pianificato che in tempo reale. Questi dati sono forniti con una licenza CC0 che ne consente il libero ed incondizionato utilizzo, anche per sviluppare applicazioni commerciali. Durante questa sessione di co-working si cercherà di sviluppare applicazioni utili a soddisfare le esigenze dei cittadini valorizzando al meglio questi dati. Durante la sessione saranno a disposizione i tecnici che hanno sviluppato i servizi web soap e rest che pubblicano questi opendata per condividere con i partecipanti le modalità migliori di accesso ai dati e il loro significato. Alla fine della sessione saranno rilasciate delle applicazioni. Per ogni applicazione sarà preparato un documento descrittivo che ne presenta le caratteristiche, i vantaggi e i benefici per gli utenti.

MYobility

Gli opendata sono una opportunità per migliorare la vita dei cittadini e, nel caso di quelli della mobilità hanno un evidente impatto sulla vita di tutti i giorni.

Rendere consapevoli i cittadini della esistenza di questa opportunità e individuare a livello locale quali sono i dati che sono disponibili e quali sarebbe utile rendere aperti per lo sviluppo di applicazioni è un elemento determinante lo sviluppo della smartness della città. I dati di telecontrollo dei bus del TPL possono essere integrati con i dati del traffico, la chiusura di strade, la disponibilità di parcheggi liberi, i dati del servizio di altri operatori di trasporto pubblico come i bus interurbani e le ferrovie, la disponibilità di biciclette del bike sharing, ecc.

Tutti questi dati devono essere forniti in modalità libera, con appropriati formati e modalità di interscambio. Durante questa sessione si proverà a stilare un elenco di dati, utili allo sviluppo di applicazioni di infomobilità, di cui richiedere la liberalizzazione. I risultati di questa sessione saranno sottoposti alla amministrazione Comunale di Bari e resi pubblici al fine di mettere a disposizione di altri soggetti i risultati ottenuti per poterli riusare e migliorare. In questo modo vorremmo creare un effetto cascata per cui, chiunque ha quei dati, si accorge dell’importanza di renderli disponibili a chiunque.

OSMosi

Obiettivo di questa sessione è di caricare all’interno di Open Street Map gli opendata della mobilità liberati dal Comune di Bari. Le attività che si prevede di realizzare sono l’analisi del formato degli opendata dell’AMTAB e del formato di OSM per individuare la modalità ottimale per poterli caricare all’interno di OSM. Durante questa fase si valuterà anche la procedura ottimale per mantenere aggiornato OSM via via che gli opendata della mobilità vengono aggiornati.

Le attività si concluderanno caricando fisicamente i dati all’interno di OSM per poter rendere fruibili dati di localizzazione delle fermate, le linee servite e gli orari di transito dei bus alle fermate, sia pianificati che in real time.

Alla fine della sessione sarà stilato un report che riassuma i risultati ottenuti e le indicazioni delle problematiche che sono state affrontate e il modo in cui sono state risolte.